“Acqua rossa” di Jurica Pavičić 

VIAGGIANDO LUNGO LA ROTTA BALCANICA

Approdiamo in Croazia, seguendo la nostra rotta balcanica, con questo “dramma famigliare e un eccezionale affresco storico che non sacrifica mai,
nemmeno per un secondo, la suspense di un buon poliziesco. Un libro notevole” (LE FIGARO).

𝗝𝘂𝗿𝗶𝗰𝗮 𝗣𝗮𝘃𝗶𝗰̌𝗶𝗰́ mescola sapientemente gli ingredienti del romanzo di genere alla Storia di quegli anni, rendendo 𝐀𝐂𝐐𝐔𝐀 𝐑𝐎𝐒𝐒𝐀 una lettura avvincente e anche capace di raccontare la fine del comunismo e della Jugoslavia, passando attraverso l’atroce guerra fratricida che travolse e cambiò per sempre la configurazione di quei luoghi e arrivando ai giorni nostri, con le speculazioni edilizie per lucrare sull’esplosione del turismo ai danni di chi quella terra la abitava da generazioni. La scomparsa di Silva coincide con la scomparsa di un mondo intero, quello del comunismo che fino ad allora aveva governato su tutto, con il suo manto rosso come il sangue; quello di decine di famiglie che perdono la propria identità e si trovano a essere minoranza in mezzo a orde di turisti.

Nel raccontare queste storie, Pavičić riesce a trasmettere con estrema veridicità quel senso di profondo smarrimento che coglie chi si trova a vivere l’improvvisa e irrisolta scomparsa di qualcuno di amato, tanto che in alcuni passaggi l’empatia che si prova verso i componenti della famiglia Vela è tale da arrivare a condividere le loro ansie, le frustrazioni e quel dolore acuto e pungente, che non lascia vivere. Da leggere di sicuro, visto come ha conquistato i lettori del nostro GdL 𝓥𝓮𝓵𝓮 𝓭𝓲 𝓒𝓪𝓻𝓽𝓪.

Disgregazione, pena, scorrevole e avvincente: queste le parole che sono ritornate tra i lettori, discutendo del libro di Jurica Pavicic. Disgregazione di uno stato e disgregazione di una famiglia, che intersecano le loro storie dove la guerra è solo nominata, ma lascia nelle vite dei molti personaggi il suo dramma. Così come la sparizione di una figlia, di una sorella, di una ragazza disgrega le vite di più famiglie. Pena per il dolore di un popolo, ma pena anche per il dolore delle famiglie coinvolte nella sparizione, di chi si trova ad indagare e, soprattutto, pena per la vita del fratello gemello una non-vita nel rincorrere una speranza sempre più debole. Scorrevole e avvincente perché è un libro che cattura il lettore, per la storia, la stesura.

Come di consueto lasciamo un voto complessivo, media di ogni voto espresso dai partecipanti alla discussione: 8+.

Il nostro prossimo incontro: https://fb.me/e/gmisyX5nx

JURICA PAVIČIĆ (Spalato, 1965) scrittore, sceneggiatore , giornalista e critico cinematografico per vari giornali. È autore di sette romanzi, due raccolte di racconti, saggi sul cinema, sulla Dalmazia e sul mondo mediterraneo. Le sue opere sono state tradotte in inglese, tedesco, italiano, russo, francese e bulgaro. Con Acqua rossa in Francia ha vinto il Grand prix de littérature policière come miglior romanzo straniero, il prix Le Point du polar européen e il prix Transfuge du meilleur polar étranger.

Author: Vele di Carta della Biblioteca Civica di Caorle

Referente: Federica Bellinazzi (Coordinatrice); Nadia Perin (Referente Biblioteca) Tel.: 0421 219255 E-Mail: gdlveledicarta.caorle@gmail.com; biblioteca@comune.caorle.ve.it Facebook: https://www.facebook.com/BibliotecaCaorle Instagram: https://www.instagram.com/biblioteca_caorle/ Ciao, siamo un gruppo misto e ben assortito di persone che condividono la passione della lettura all'interno della Biblioteca Civica, non solo contenitore, ma motore di molte attività! Il Gruppo è aperto e variabile, ma, nel suo zoccolo duro, conta di circa una ventina di persone, in maggioranza schiacciante donne (lettori maschi pronti al confronto vi stiamo cercando!). Da noi non mancano le discussioni accese e le grandi scoperte di libri a cui, da singoli lettori, non avremmo neppure potuto pensare: potere della lettura condivisa! Ci troviamo, generalmente, l'ultimo sabato del mese, da ottobre ad aprile, sempre in Biblioteca Civica di Caorle, alle ore 10.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto